Fiori
di Bach

Vanno sotto questo nome 38 infusioni floreali estratte da fiori silvestri della campagna gallese, le cui proprietà curative furono scoperte fra gli anni 1926 e 1934 dal medico E. Bach.
Il dott. Bach nei primi anni del 1900 partì dalla considerazione che le cure di allora si limitavano a ridurre o a sopprimere i sintomi senza guarire la malattia e cominciò ad osservare le modalità di reazione dei pazienti alla malattia; dopo anni di studi e osservazioni maturò la convinzione che nella cura non è tanto importante prestare attenzione al sintomo fisico, ma allo stato d’animo della persona ammalata e alla sua personalità; osservò anche che la cura era a volte più dolorosa della malattia stessa, mentre la vera cura doveva essere dolce e indolore.
La malattia per Bach nella sua origine non è materiale, ma è uno squilibrio energetico che si esprime con uno stato d’animo negativo; quella che noi definiamo malattia è il risultato a livello organico di questo disequilibrio; essa ci fa comprendere quali sono stati i nostri errori e cosa dobbiamo modificare in noi e nel nostro modo di vivere.
La soppressione del sintomo con i farmaci tradizionali è per Bach dannosa perché distoglie l’attenzione del malato dalla vera causa della malattia che potrà quindi manifestarsi successivamente in altra forma. E’ possibile prevenire la malattia o sradicarla sul nascere se comprendiamo il significato dei primi segnali.

I Fiori di Bach emettono delle frequenze energetiche che interagiscono con la psiche e vanno a modificare il nostro campo di coscienza; essi sono capaci di riequilibrare i nostri stati d’animo negativi evocando le qualità positive corrispondenti; se ad esempio viviamo uno stato di paura, il rimedio evocherà in noi il coraggio.Edward Bach
Assumendo con regolarità la miscela dei fiori necessari, assisteremo a un riequilibrio e a una graduale armonizzazione della personalità.
Le essenze floreali possono accompagnare e facilitare i passaggi di vita come la nascita, il matrimonio, l’inizio e la conclusione dell’attività lavorativa, la maternità, la menopausa, la morte; aiutano a scoprire i propri talenti e a realizzare pienamente il proprio progetto di vita.
Sono molto utili per trattare i disagi dei bambini e degli adolescenti, come difficoltà scolastiche, insicurezze, paure, evitando che gli stati d’animo negativi si trasformino in sintomi cronici di una certa importanza.
Iniziare un percorso con i rimedi floreali di Bach significa assumersi la responsabilità della propria vita e richiede anche la disponibilità a modificare il modo di vivere.

Programma del corso base di Fiori di Bach

  • La figura e la vita di E.Bach.
  • Origine della malattia, guarigione e salute secondo la filosofia di Bach.
  • Criteri seguiti da Bach per la scelta delle piante e preparazione dei rimedi: metodo del sole e della bollitura.
  • In che modo agiscono i fiori: interpretazione sul piano spirituale; i fiori nel campo bioenergetico.
  • Classificazione dei fiori nei sette gruppi: paura, incertezza, insufficienza di interesse per il presente, solitudine, ipersensibilità alle influenze e alle idee altrui, scoraggiamento e disperazione, preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri.
  • I 38 stati d’animo negativi: sintomi chiave dello “stato bloccato” e il corrispondente potenziale nello “stato trasformato”.
  • Il rimedio di emergenza (Rescue Remedy).
  • Metodi di scelta dei fiori.
  • Possibilità e limiti dell’autoterapia.
  • Preparazione, dosaggio e assunzione.
  • Forme di decorso e reazioni tipiche.

Programma del corso di approfondimento

  • I principi transpersonali del dott. R. Orozco e loro applicazioni
  • Uso locale dei fiori e preparazione di creme
  • La floriterapia per i bambini
  • Le essenze floreali per le problematiche femminili: pubertà, gravidanza, menopausa
  • Le essenze floreali per la coppia
  • Le essenze floreali per la separazione e il lutto
  • Le essenze floreali per le problematiche alimentari
  • Discussione di casi
  • Bibliografia

Testimonianze

Ho seguito due corsi sui fiori di Bach con Carla. La sua grande passione per i fiori emerge nel racconto fluido e naturale, che appassiona a sua volta chi ascolta. Avevo iniziato a usare i fiori di Bach sporadicamente, prima di questi corsi. Da lì in avanti ho continuato ad approfondire con letture e soprattutto con l’utilizzo costante dei fiori, un mondo delicato e allo stesso tempo ricco di energia per il mio benessere interiore.

Ringrazio la vita per aver conosciuto Carla e aver avuto la possibilità di cogliere queste belle opportunità di crescita e di consapevolezza.

Federica Gaydou

Contatta Carla Valente per un appuntamento